E oggi è il 23 gennaio, terza alba di soggiorno, compleanno della mia lei e giornata di visite e musei.

Si parte la mattina con la visita al Cenacolo Vinciano, tutto sto casino per una parete, ma dicono che è bella e il buon Mele me l'ha caldamente raccomandata ("se non ci vai sei un coglione" cito testualmente) e quindi siamo qui.
Dodici (in realtà 4) porte ad apertura asincrona (ossia una si apre quando l'altra si chiude) e siamo dentro...15 minuti d'orologio e veniamo sbattuti fuori...sembra che funzioni così, c'è un tempo per il quale puoi ammirare il tutto..poi stop...eppure mi sa che i sexy shop diano più di 15 minuti...va beh.

Pranzo veloce a base di kebab e via.

Seconda tappa, Pinacoteca di Brera...comoda da raggiungere e qui non hai tempo a scadenza, puoi anche rimanere come un pirla davanti al Caravaggio e al massimo vieni considerato scemo, ma ci puoi rimanere.
Ogni sala è provvista di opuscolo (da lasciare nella stanza) informativo sulle tele (non tutte) contenute nella stanza stessa, quel che manca è un paio di frecce che ti consentano di fare un percorso coerente...sono passato attraverso i secoli di arte stile "A spasso nel tempo" (lo so che li era in ordine cronologico, ma erano decisamente fuori-tempo).

Per finire l'itinerario prevedeva una tappa da Luini per degustare i panzerotti (sempre gentilmente segnalati dal buon Mele)...ma è chiuso (è domenica).

Panzerotti

Andiamo direttamente al Palazzo Reale per la mostra di Dalì..un genio!

Dalì 1    Dalì 2   Dalì 3

Fine della mostra, fine della giornata, fa un freddo cane...via di corsa al ristorante giapponese sotto l'albergo (Osaka)...non gli avremmo dato una lira di fiducia e invece s'è rivelato una cosa stupenda (rispetto alle mie abitudini ovviamente).

Osaka 1   Osaka 2


Permalink - Share on Facebook - Share on Twitter - Share on StumbleUpon - RSS starting from this page - 

Nessun commento disponibile.Aggiungi il tuo commento