Partiamo con calma, stavolta è un viaggio di piacere totale, nel senso che non vado in ferie per lavorare da qualche altra parte ma vado in ferie....per andare in ferie.
Destinazione: Milano, giorni: 5 (in tutto), cose da fare: boh!

Voglio vedere se questa città riuscirà a battere il mio pregiudizio di romano (o terrone centrale) e si difenderà mostrandomi i suoi lati positivi...lati che per il momento non credo abbia, rimanendo fedele al motto "C'avete solo la nebbia!".

Ci sono già stato un'altra volta ma a parte ricordarmi poco, l'unica impressione rimastami è del cielo notturno...rosso...(dicono a causa di luci ambientali cittadine...e smog).

Ricordo inoltre il Duomo, simbolo di milanesità per noi romani e sinceramente brutto esempio d'arte per me, sarà che sono abituato ad altri stili, ma l'ho trovato una cosa pomposa (sgradevolmente pomposa) e abbastanza scura/tetra, in sostanza, non m'è piaciuto per niente.

L'unica cosa sicura è che ho colto l'occasione per prenotare online 3 visite, così mi andrò a vedere, il Cenacolo, la Pinacoteca di Brera e la sera la mostra di Dalì che c'è in questi giorni, almeno un po' di fortuna non m'è mancata.

Chiudo per ora ridendo in faccia a Trenitalia che per il suo frecciarotta per un viaggio per due persone A/R da Roma a Milano voleva 354€; 89€ x 4 (2 andata e 2 ritorno) mentre con una cifra inferiore e grazie all'Easyjet ho potuto acquistare sia il viaggio....che 4 notti in albergo 3 stelle in centro...

Viaggerò anche scomodo e con dei venditori ambulanti che mi cercheranno di propinare qualsiasi cosa nei 50 minuti di volo, ma il confronto col treno non regge...peccato che non ci siano tratte da casa mia a lavoro in aereo, lo prenderei volentieri.

Il resoconto del viaggio lo trovate nel menu, le foto nell'album online

Permalink - Share on Facebook - Share on Twitter - Share on StumbleUpon - RSS starting from this page - 

Nessun commento disponibile.Aggiungi il tuo commento